venerdì 31 luglio 2015

A ripetizioni con una tag

                        

Io mica l'ho studiata! La Rivoluzione Americana intendo.
Non mi è mai interessata davvero e comunque non rientrava nel programma ministeriale di storia se non per 'cenni'.
Della Rivoluzione Americana  - o Guerra di Indipendenza - non so nulla se non quello che ho imparato dai film. So contestualizzare storicamente, so da chi sono composte le parti, conosco qualche nome ma poi mi fermo.
Non mi ha mai coinvolta più di tanto.

          

Praticamente siamo a fine millesettecento, ci sono gli Americani che erano Inglesi fino al secolo prima che si ribellano agli Inglesi che lo erano ancora, perché questi ultimi pensavano bene di rientrare di tutti gli sprechi possibili ed immaginabili che facevano in giro per il mondo con il loro Impero, mettendo tasse assurde. 
Ora, finché lo facevano con quelli che inglesi non erano mai stati, riuscirono ad avere vita facile, ma quando iniziarono ad andare giù pesante con quelli che fino alla generazione prima bevevano il tè e rimpiangevano il suono stonato del Big Ben iniziarono i problemi.


Ecco allora che gli Americani iniziano a fare comunella con i Francesi (che non vedevano l'ora) e con gli Spagnoli  (a cui non sembrava vero) e iniziano questa guerra. Sulla terra ebbero la meglio, in mare no, ma transeat. Vinsero. Ed il 4 luglio del 1776 I Padri Fondatori firmarono quel bellissimo (senza ironia alcuna adesso) documento che è la Dichiarazione di Indipendenza dove c'è quel potentissimo nella sua semplicità "Noi Popolo...."

            

Ecco, se in tutto questo ogni tanto ci buttiamo dentro nomi come Washington,  gruppi come Figli della Libertà, espressioni come Intolerable Act, Tea Party etc. etc. Viene fuori la Rivoluzione Americana.
Essendo un qualcosa di molto lontano da me e dalle storie della mia Famiglia e della mia Città ed essendo anche poco studiata a scuola non mi ha mai coinvolta. Non ne ho mai sentito il trasporto e forse questo mi ha permesso di vederla per quello che è davvero in quanto guerra e cioè una mera ed esclusiva questione di soldi, poi infarcita per bene con termini roboanti come Libertà, Emancipazione, Uguaglianza...


Dove erano i Nativi Americani? E come mai dopo un'ottantina di anni c'è stata la guerra di Secessione?
Insomma, da che parte ci si schiera almeno per simpatia? 


Ecco, mentre per la guerra di Secessione simpatizzavo per gli Stati Confederati se non altro per la loro bandiera sulla tetto del Generale Lee, la macchina dei cugini Duke di Hazard, per quanto riguarda la guerra di Indipendenza non sono mai stata in grado di schierarmi con nessuno...

                  

Ma perché sto parlando di tutta questa roba qui? Ah già... Per raccontare che quando Tim Holtz ha pubblicato la sua tag di luglio io ho pensato "cavolo, bella e' bella, poi ho anche tutti i timbrini perché mi devo fare un planner per quando andrò in vacanza negli States con Clelia, però no... Io la Rivoluzione Americana non l'ho mai capita, fosse quella russa che se non altro per i romanzi di Dostojevski qualcosa mi dice, fosse quella francese sulla quale potrei parlare per ore grazie all'imprinting di Lady Oscar, ma quella Americana proprio....io non l'ho mai capita!".

                   

Però l'uso dei timbrini, il glaze, le cuciture, gli abbellimenti... Questa di Luglio e' senza dubbio la tag fino ad ora che più mi è piaciuta!

          

Quello che è venuto fuori dalle mie elucubrazioni di storia da bar non ha assolutamente nulla a  che vedere con il 4 luglio, ma se non avessi visto questa tag probabilmente il regalino per Martina, la nipotina del mio collega Gianni, sarebbe stato del tutto diverso (in realtà è un biglietto che accompagnerà il regalo vero e proprio dell'ufficio;-)

             

Poco Patriottico? Senza dubbio... Ma alla fine chi se ne importa? Mica ci credo nel patriottismo;)



K&H
M!R

22 commenti:

  1. Non so...non riesco a decidere se leggo i tuoi post per ciò che crei o per le
    Tue elucubrazioni.....fortunatamente traggo piacere da entrambe, buona blue moon!
    Hugs
    Lu

    RispondiElimina
  2. Che Meraviglia adoro tutto sei unica tesoro e adoro il tuo stile...
    grande grande come diceva Min.
    Questa tag è già un regalo meraviglioso!!!
    XOXO

    RispondiElimina
  3. Grande donna!!!!!! :) QUESTA tag mi piace assai! :D come sempre i tuoi capolavori mi affascinano molto!!!!!!!! buona serata

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. T'ho Letta tutta d'un fiato!!!!!!
    Fortunata Martina ^_^

    RispondiElimina
  8. Mamma mia l'ho letto tutto d'un fiato! L'interpretazione è veramente geniale ma te lo devo dire: il trattato mi toglie il respiro ogni volta che lo vedo. Un pezzo di carta, semplice semplice, con un peso decisamente straordinario.

    RispondiElimina
  9. Ciao Mir! Prima ho letto perché sei come un bel romanzo, poi ho guardato (entrambe le cose è impossibile!!,)
    Hai creato una meraviglia come sempre... Tutto delicatissimo e dolcissimo!!!

    RispondiElimina
  10. Mir...I am Speechless...quando leggo i tuoi post mi blocco davanti al PC e rimango sbalordita sia per i ricchi contenuti che per la qualita' dei lavori che fai...un abbraccio e a presto Ada

    RispondiElimina
  11. Ho dimenticato le foto... poi sono tornata su ed ho guardato ogni dettaglio, cercando di scorgere qua e là , tra biberon e tutine, il significato della libertà e della rinascita di un popolo.
    Ma tu sei andata oltre... qui si parla della bellezza di una nuova vita, il miracolo assoluto dell'esistenza, nella nascita di una bimba che si affaccia per la prima volta sullo spettacolo di questo mondo.
    Mirandina mia, sai suscitare pensieri incredibili e riflessioni profonde... sei una narratrice nata... e Tim Holtz non sa cosa si perde non potendo apprezzare la potenza del nostro idioma attraverso le tue parole.
    Buona giornata tesoro.
    Ah, questa multitag-card-banner è una vera chicca!
    xoxoxo Lalla... ma sempre Eulalia

    RispondiElimina
  12. è bellissima e poi io amo tim holtz..

    RispondiElimina
  13. 1. La Rivoluzione americana così come la racconti affascinerebbe anche il più riottoso degli studenti!!
    2. L'interpretazione della July tag di Mr Holtz è magggica, mi sono incantata ad ammirare tutti tutti i dettGli.
    3. Mica mi piacevano quei nuovi timbri baby di Mr T ed ero contenta, il mio portafoglio ne avrebbe guadagnato, ma ora...... li voglioooooooooooo
    Complimenti davvero, hai fatto uno splendido lavoro!

    RispondiElimina
  14. sei unica....e questo per me è il complimento più bello che si possa fare ad una persona....<3

    RispondiElimina
  15. Lavoro S T R A O R D I N A R I O!!! Che meravigliosa trasformazione di quei timbri, ora sì che li capisco...sono senza parole! Bravissima M!R!

    RispondiElimina
  16. Grazie per questi cenni sulla rivoluzione americana. Il tuo lavoro è stra bellissimo e i timbri che hai usato sono meravigliosi. Sei una super artista. Come non rimanere incantati davanti a tanta bellezza?!?
    Francy

    RispondiElimina
  17. ma che lavoro meraviglioso!!! ci aggiorniamo sulla storia in loco...tra poco....
    Clelia

    RispondiElimina
  18. bellissimo questo fuoriporta. molto bello davvero. marta

    RispondiElimina
  19. anch'io come Eulalia, rapita dal racconto avvincente mi son persa le foto e ho dovuto ripercorrere a ritroso tutto il post x riguardarle con calma... cos'è sta storia che vai in america con clelia?????? anca io!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. Un lavoro splendido come le tonalità che hai scelto, bravissima
    Ciao
    Robi

    RispondiElimina
  21. Avevo bisogno di un momento di gioia per me.
    Mi son detta: vado a fare due passi da MIR.
    Si perchè....dopo ....mi sento a posto con il mondo, rasserenata e con il sorriso sulle labbra!
    Sei tu il MITO, MIR!
    <3
    Le tue elucubrazioni sono divertenti e puntuali!
    Le tue colorazioni mi incantano.
    I tuoi LO sono per me fonte di ispirazione!

    Grazie!

    Un bacione
    MAnu

    ps che spettacolo questa multitag :D Felice che la rivoluzione americana nn sia nelle tue corde ;D

    RispondiElimina
  22. Davvero un bel lavoro e le tonalità scelte sono splendide
    Complimenti
    Baci Ery

    RispondiElimina